“Luci di Natale, mercatini e ci auguriamo la sosta gratuita negli stalli blu come da noi richiesto. Pisa è pronta ad accogliere, sempre in sicurezza, tante persone nel suo centro commerciale naturale per un mese intenso sicuramente diverso dal 2020 in cui le restrizioni erano ancora alte”.

C’è ottimismo nelle parole di Confesercenti Toscana Nord, con il suo presidente area pisana Luigi Micheletti ed il responsabile centro storico Francesco Mezzolla, nel giorno in cui parte ufficialmente la lunga corsa al Natale con l’accensione dell’illuminazione. “La città è pronta per questo mese che ci auguriamo sia il più normale possibile anche alla luce dei nuovi provvedimenti del governo voluti per scongiurare il rischio di nuove restrizioni – sottolineano Micheletti e Mezzolla -. Un ringraziamento all’amministrazione comunale, in particolare al sindaco Michele Conti, per aver realizzato una illuminazione molto bella non solo nel centro storico interamente a carico del Comune ed aver rispettato l’impegno che fosse accesa nell’ultimo fine settimana di novembre. Ci auguriamo che sia accolta anche la nostra richiesta per la sosta gratuita negli stalli blu nei giorni di sabato e nei tre precedenti il Natale”. Città che vedrà anche un rinnovato mercatino natalizio. “Voluto dal Comune attraverso un bando – spiegano i due dirigenti dell’associazione – e che ci siamo aggiudicati con un progetto molto importante e di qualità come dimostrano ad esempio le strutture in legno in piazza Vittorio Emanuele”.

Micheletti e Mezzolla concludono guardando anche la futuro. “Il dialogo con Palazzo Gambacorti è sempre costante anche in una ottica di miglioramento ulteriore dell’arredo urbano. In tal senso formuleremo una richiesta ufficiale al Comune per mettere in campo strumenti normativi rivolti ai proprietari di fondi affinchè evitino il degrado di serrande e vetrate dei loro locali, casi purtroppo presenti in città. In occasione della premiazione del Caffè Siena il sindaco Michele Conti ha espresso massima attenzione alle nostre richieste sia sul degrado che sulla sosta”.