Il Questore di Pisa, valutata la segnalazione di denuncia pervenuta dalla Stazione Carabinieri di stanza presso l’aeroporto militare di S. Giusto, ha emesso un daspo nei confronti di un cittadino rumeno 32enne, residente in centro a Pisa. Il medesimo in data 20 ottobre 2021, durante l’incontro di calcio a sette organizzato dall’A.I.C.S. di Pisa (riconosciuto dal CONI ex legge 377/2001) fra le squadre del “Visignano” e del “Rapid” presso l’impianto sportivo Limiti di Pontasserchio fraz. di S. Giuliano Terme (PI), contrariato per una decisione arbitrale aveva dapprima ingiuriato e minacciato il direttore di gara, per poi colpirlo con un violento calcio all’atto della espulsione dal terreno di gioco. A seguito di presentazione della querela da parte della vittima, costretta a ricorrere alle cure mediche e refertata con prognosi di giorni 7, il medesimo era stato denunciato alla Procura della Repubblica di Pisa per i reati di minaccia e di lesioni personali. Nel provvedimento è fatto divieto al destinatario di accedere agli impianti sportivi del territorio nazionale durante lo svolgimento degli incontri di calcio anche amichevoli, ai quali partecipino squadre di calcio militanti in campionati nazionali professionistici e dilettantistici regolarmente iscritti alla F.I.G.C. e a quelli disputati dalla nazionale di calcio e dalle squadre italiane in territorio europeo, nonché alfine agli impianti sportivi del settore Calcio a 7 dell’ A.I.C.S.