Incontro, giovedì sera alla biblioteca di Santa Croce sull’Arno organizzato dagli esponenti di Fratelli d’Italia riguardo l’inchiesta Keu. Presenti consiglieri regionali, Diego Petrucci e Alessandro Capecchi, ed esponenti locali, la consigliera comunale Benedetta Cicala ed il coordinatore comunale di Fdi Marco Rusconi.


“A Santa Croce si è creata una drammatica commistione tra alcuni imprenditori del cuoio e la criminalità organizzata, che è entrata a gamba tesa in questo comparto. Tutti gli altri imprenditori e l’Associazione Conciatori devono chiedere conto a chi ha fatto sì che succedesse questo, il neo presidente dell’Associazione Conciatori si renda disponibile a costituire l’Associazione come parte civile nell’ambito del processo penale -chiede il Consigliere regionale di Fdi Diego Petrucci, componente della Commissione Sanità- Il Comprensorio del Cuoio rappresenta un’eccellenza a livello mondiale, le grandi firme internazionali si servono dagli artigiani del cuoio. L’intero comparto è, poi, il miglior esempio di economia circolare: a Santa Croce le pelli di scarto, invece di finire in discarica, diventano scarpe, cinture di grande pregio. Nessun animale viene ucciso per farci una cintura, la pelle degli animali macellati per il ciclo alimentare diventa rifiuto speciale, che, invece di essere smaltito con un costo a carico della comunità, viene mandato a Santa Croce e nel Comprensorio del cuoio dove sapienti mani artigiane lo trasformano in un prodotto di lusso”.