L’ Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura ha denunciato in stato di libertà, per il reato di tentato furto aggravato, un 42enne residente nella immediata periferia cittadina, che nei giorni scorsi in un supermercato della zona di Cisanello aveva tentato di asportare un carrello colmo di merce, del valore di quasi 200 euro. Nello specifico, dopo essersi guardato attorno con circospezione, ha tentato di superare i controlli, uscendo dall’ area salvatempo approfittando della temporanea apertura del cancelletto di sicurezza operato da altri clienti. La sua mossa è stata notata dagli addetti alla sicurezza, che lo hanno bloccato ed allertato il 112NUE. Sul posto la volante lo ha compiutamente identificato e denunciato: infatti, nonostante abbia pagato tutto il contenuto del carrello, scusandosi per il tentato furto ed adducendo asserite difficoltà economiche, è stato denunciato d’ ufficio perché ad una bottiglia di superalcolico aveva strappato il codice antitaccheggio.
L’ Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura ha anche denunciato un cittadino di origine rumena 40enne, per i reati di tentato furto aggravato, porto di oggetti atti ad offendere e violazione della misura di prevenzione del divieto di ritorno a Pisa. Verso le 22 in piazza dei Grilletti un cittadino ha segnalato un individuo sospetto che tentava di asportare un monopattino elettrico privato, legato ad una rastrelliera da una catena in acciaio, che il ladro tentava di tagliare con una tronchesina. Sul posto è stata invita una volante della Questura, che ha rintracciato il sospetto poco distante, in via dell’ Occhio, sottoponendolo a perquisizione sul posto e sequestrandogli una tronchese, una mini torcia, un coltellino. Portato in ufficio, è emerso che era destinatario della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno a Pisa, irrogatogli dal Questore di Pisa il 4 giugno del 2019 e valido per 3 anni.
Dopo il rituale fotosegnalamento e la redazione degli atti inerenti la denuncia, è stato invitato ad allontanarsi dal comune di Pisa.