Intervenuto a Sky Sport 24 sul campionato in corso, il presidente della Lega Serie B Mauro Balata ha risposto alle domande sull’imprevedibilità ed equilibrio del torneo: ‘E’ un po’ la nostra caratteristica, è un campionato che, secondo gli addetti ai lavori, ha un livello qualitativo alto e anche quest’anno abbiamo una classifica con tante società in pochi punti’. Quindi i giovani, che sono il 38% del totale di tutte le rose: ‘Sui giovani le società stanno facendo molto e le ringrazio, ed è un lavoro di cui beneficia tutto il sistema, però bisogna anche iniziare ad adottare strumenti che vadano a beneficiare, con risorse, chi investe e valorizza i vivai e chi persegue questa mission. La mia Lega è stata invece nel corso del tempo un po’ privata di risorse ma, nonostante questo, lo sforzo da parte dei club prosegue e possiamo dire di essere il più grande serbatoio per le Nazionali giovanili’.

Poi una domanda sul Var: ‘Sono molto soddisfatto perché abbiamo centrato l’obiettivo che ci eravamo prefissi, grazie anche all’aiuto dei presidenti Gravina e Trentalange e di Gianluca Rocchi. E’ uno strumento importantissimo e ha valorizzato anche il nostro prodotto’. Una Serie BKT internazionale… ‘Sì abbiamo portato il nostro campionato in 32 Paesi, adesso la B si vede anche su Fox, negli Stati Uniti; io credo che se qualche mese fa a qualcuno avessi raccontato questo mi avrebbe preso per un visionario. E invece non solo è accaduto ma il nostro prodotto riscontra grandissimo interesse. Ora abbiamo bisogno di continuare in questa strategia, è un percorso virtuoso di crescita che ci pone in una condizione di benchmark positivo anche verso le altre seconde categorie’.