“Nonostante la pandemia il 2021 è stato un anno positivo. Abbiamo registrato un aumento del tesseramento: a dicembre 2020 i soci erano 18 mila mentre adesso i soci sono 20 mila. Sono aumentati anche i circoli: adesso i circoli Acli della Toscana sono 205, contro i 200 dell’anno scorso”. E’ il bilancio fatto da Elena Pampana, vicepresidente regionale Acli Toscana con delega allo sviluppo associativo.

“Da qualche anno i numeri erano in calo – ha aggiunto -, con l’inizio della pandemia c’era stato un tracollo, invece nel 2021 ci sono stati confortanti segnali di ripresa. Questo significa che il sistema nel suo complesso ha retto nonostante il momento difficile per chi, come noi, si occupa di promozione e ricreazione sociale. I circoli Acli sono riusciti a ripartire in sicurezza con attività servizi”,

“Il 2022 sarà l’anno in cui ci dedicheremo alla ricostruzione – ha spiegato il presidente di Acli Toscana Giacomo Martelli -. Questi dati del 2021 sono incoraggianti, ci spingono a poter guardare al futuro con maggiore positività. Confidiamo che la pandemia termini, ma dobbiamo fin da subito metterci a servizio delle comunità per dare il nostro contributo alla ricostruzione di quei legami sociali che il Covid ha distrutto: dopo, sono convinto, sarà ancora più piacevole frequentare i nostri circoli e recuperare la socialità che abbiamo messo in pausa in questo periodo”.