Nella serata di sabato si sono svolti a Pisa, specificatamente nell’area di Piazza delle Vettovaglie, Piazza Dante, Piazza dei Cavalieri, Borgo Stretto, Piazza Garibaldi, Piazza XX Settembre, Via San Martino, Corso Italia, nella zona della Stazione Centrale e sui Lungarni, specifici servizi di controllo del territorio

per assicurare il rispetto e la corretta applicazione delle disposizioni restrittive adottate dal Governo in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID -19 e prevenire e contrastare tutte le condotte deteriori connesse alla movida che possono creare pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Nel corso del servizio, cui hanno partecipato pattuglie della Polizia di Stato (sia della Questura che della Polizia Stradale e ferroviaria), dell’ Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale sotto il coordinamento di un Commissario della Questura, sono state identificate 81 persone e controllati 9 esercizi pubblici. Una persona è stata amministrativamente sanzionata perché priva di mascherina obbligatoria, mentre tre esercizi commerciali del centro sono stati ulteriormente sanzionati: uno per omesso controllo green pass obbligatorio, due per violazione dell’ ordinanza del sindaco di Pisa sulle limitazioni alla vendita di bevande da asporto. Si aggiunga che la pattuglia della Polizia Stradale ha segnalato all’Autorità Giudiziaria una persona residente in provincia trovata alla guida, nel corso di un posto di controllo, per guida in stato di ebbrezza alcolica; alla stessa è stata, altresì, ritirata la patente di guida. Rintracciato anche in zona s. Martino un tunisino 25enne, con diversi precedenti, accompagnato in Questura perché destinatario della misura cautelare dell’ obbligo di firma giornaliera in Questura, irrogatagli dal Tribunale per fatti di droga. Dopo la notifica del provvedimento ed il fotosegnalamento, è stato congedato.