Alle ore 11:25 circa di martedì una pattuglia della Squadra Volanti della Questura interveniva in zona S. Giusto per una lite tra un residente 43enne e degli operai di una ditta di traslochi. La lite scaturita in quanto gli operai avevano arbitrariamente spostato manualmente l’auto del residente, in quanto ostacolava il transito dell’autocarro utilizzato per il trasloco. Questi aggrediva fisicamente con dei calci uno degli operai, colpendolo alla gamba, minacciandoli di morte con l’utilizzo di un trincetto da lavoro, altresì danneggiava con dei calci i fanali dell’autocarro. Gli operatori riportavano la calma, e dopo aver ricostruito la vicenda denunciavano l’uomo per i reati di minaccia grave e detenzione di oggetti atti ad offendere. Il trincetto utilizzato per le minacce veniva sottoposto a sequestro.