E’ la sesta volta, la seconda per il Monza, la prima per Stroppa. Ma 17 biancorossi li hanno giocati

Sesta volta per il Brescia, la seconda per Corini

Il Brescia prende parte per la sesta volta nella sua storia ai playoff di serie B, primatista per iscrizioni alla post-season cadetta, come Perugia, Spezia e Cittadella. I lombardi sono stati promossi in serie A nel 2009/10, superando in finale il Torino (0-0 l’andata fuori casa e 2-1 al “Rigamonti”), dopo aver eliminato alle semifinali il Cittadella (reciproca vittoria esterna per 1-0, lombardi avanti per miglior piazzamento in regular season). Nel 2008/09 Brescia in finale, ma k.o. contro il Livorno: 1-1 al “Rigamonti” all’andata, tracollo esterno 0-3 al ritorno all’Ardenza. Nelle edizioni 2007/08 e 2012/13 “rondinelle” fuori in semifinale, rispettivamente contro AlbinoLeffe (1-0 in casa all’andata, 1-2 al ritorno a Bergamo) e Livorno (duplice 1-1, andata a Brescia, ritorno in Toscana, ma amaranto avanti per miglior piazzamento in regular season). Infine nel 2020/21 l’eliminazione al preliminare contro il Cittadella, 0-1 in gara secca al “Tombolato”. Nella prima gara – turno preliminare – dell’edizione 2021/22 – rocambolesca vittoria in rimonta sul Perugia, 3-2 in casa all’overtime. Bilancio delle 14 partite giocate che vede 5 successi lombardi, 5 pareggi e 4 sconfitte, 16 reti segnate e 15 subite. Seconda volta ai playoff di B – da tecnico – per Eugenio Corini, dopo la grossa delusione dell’anno scorso alla guida del Lecce, battuto in semifinale dal Venezia, 0-1 l’andata al “Penzo”, inutile 1-1 al ritorno a “Via del Mare” con rigore decisivo fallito da Mancosu al 81’. Ricordiamo che il Brescia detiene il primato di promozioni in serie A nella storia, dal 1929/30 ai giorni nostri: 12, a pari merito con l’Atalanta.

Seconda volta per il Monza, la prima per Stroppa

Monza alla seconda partecipazione, per altro consecutiva, ai playoff di serie BKT dopo l’esperienza amara dell’anno scorso, quando i brianzoli vennero eliminati in semifinale dal Cittadella. Sconfitta all’andata al “Tombolato” 0-3 con tripletta di Enrico Baldini e inutile successo 2-0 al ritorno in casa (reti nella ripresa di Mario Balotelli e D’Alessandro). Prima volta di Giovanni Stroppa, come allenatore, nei playoff cadetti.

Esperienza Monza: in 17 hanno già fatto i playoff di B

Ben 17 giocatori della formazione di Stroppa hanno precedenti esperienze nei playoff di serie B. Una partecipazione a testa per Andrea Barberis (2 presenze), Andrea Colpani (2 presenze), Christian Gytkjaer (1 presenza), Dany Mota Carvalho (2 presenze), Gabriel Paletta (1 presenza) e Lorenzo Pirola (2 presenze) – tutti nel Monza 2020/21 eliminato nelle semifinali, Patrick Ciurria (2 presenze al Pordenone 2019/20, out in semifinale), Eugenio Lamanna (1 gara con lo Spezia 2018/19, subito fuori al preliminare), Luca Marrone (Bari 2017/18, 1 partita e subito eliminato al preliminare), Salvatore Molina (Modena 2013/14, 3 presenze, eliminato alle semifinali). Due playoff ciascuno per Davide Bettella (3 presenze totali, di cui 2 al Pescara 2018/19 ed 1 al Monza 2020/21, sempre uscito in semifinale), Luca Caldirola (3 totali, 1 al Brescia 2012/13 e 2 al Benevento 2018/19, sempre estromesso in semifinale), Michele Di Gregorio (4, di cui 2 al Pordenone 2019/20 ed altrettante al Monza 2020/21, anche lui sempre uscito alle semifinali), Leonardo Mancuso (3 gare, 2 al Pescara 2018/19 out alle semifinali ed 1 all’Empoli 2019/20, fuori al preliminare) e Mario Sampirisi (Vicenza 2014/15 e Monza 2020/21, sempre fuori in semifinale, 4 totali, 2 ciascuna con entrambe le divise biancorosse). Tre edizioni disputate finora, invece, da Marco D’Alessandro (6 partite totali ed 1 rete, di cui 1/0 all’Hellas Verona 2011/12, 3/0 al Cesena 2013/14 e 2/1 al Monza 2020/21, con uscite in semifinale con scaligeri e brianzoli e promosso in A con i bianconeri romagnoli) e Matteo Scozzarella (5 partite totali ed 1 rete, di cui 1/0 con lo Spezia 2013/14 fuori al preliminare, 3/1 al Trapani 2015/16 finalista perdente contro il Pescara di Massimo Oddo ed 1/0 con il Monza 2020/21, out alle semifinali). In totale i 17 calciatori biancorossi sommano 45 presenze e 2 reti nella post-season cadetta.

Un Brescia da ripresa

Brescia squadra cadetta 2021/22 che, al termine della regular season, ha guadagnato più punti nella ripresa rispetto al primo tempo: +13 il saldo positivo dei lombardi. Non a caso ben 16 reti del Brescia, su 55 totali, sono state segnate nei 15’ finali di gara, recuperi inclusi, seconda squadra più prolifica del torneo in questa fase di gara, come il Vicenza, dietro al solo Monza (18 centri). Stefano Moreo è risultato, al termine della regular season 2021/22, il giocatore più decisivo con 14 punti portati, ma anche capo-cannoniere della squadra, con 9 gol. Sempre guardando i dati finali del roster del Brescia 2021/22, Marko Pajac è stato il giocatore che ha effettuato più passaggi chiave (21) e che ha creato maggiori occasioni (27). Menzione – infine – su Matteo Tramoni, giocatore che è andato più volte al tiro in porta (26).Brescia seconda squadra della serie B 2021/22 per passaggi chiave completati (3,5 di media a partita) e seconda per numero di duelli aerei vinti (27 di media per partita, il 50%).Il Brescia risulta la squadra cadetta 2021/22 che, di media, tira più calci d’angolo (7 ad incontro) nonché la compagine che completa il maggior numero di cross (5,5 di media per partita, con il Monza che è la seconda squadra con 5,1 di media).

Il fair-play del Brescia 2021/22

Brescia squadra che ha subito meno ammonizioni nella regular season di serie BKT 2021/22: 71 i “gialli” sventolati ai giocatori lombardi.

Brescia imbattuto in casa da 12 match ufficiali; Monza ultimo a vincere !

Il Brescia, che ha conquistato più punti fuori casa che tra le mura amiche nel campionato cadetto 2021/22 (34 contro 32) e che per larga parte del campionato è stata la squadra vittoriosa più volte in trasferta (9, superata nel finale di stagione dall’Ascoli, salito ad 11), ha cambiato trend: ora le “rondinelle” sono imbattute in casa da 12 partite di fila, di cui 6 vinte ed altrettante pareggiate (dove hanno sempre segnato, 21 marcature complessive), con ultimo k.o. che risale al 5 dicembre 2021, quando il Monza si impose a Mompiano per 2-0.

100 nei “pro” per Mangraviti

Gara 100 tra i “pro” per Massimiliano Mangraviti: finora 13 gare in serie A, 57 gare in B, 24 in Lega Pro, 2 in coppa Italia ed 3 in altri tornei con Brescia, Fondi e Gozzano ed esordio 14 maggio 2016, serie B, Brescia-Bari 2-3.

Monza 2021/22 top nei 15’ finali di gioco

Monza squadra della serie BKT 2021/22 più prolifica nei 15’ finali di gara con 18 reti siglate dal 76’ al 90’ inclusi recuperi, al termine della regular season. Mattia Valoti giocatore più decisivo dei biancorossi al termine delle 38 giornate della BKT 2021/22, con 13 punti portati. Il capo-cannoniere della squadra però è risultato Mota Carvalho, 11 gol. Inoltre Mota è il giocatore del Monza che ha creato più occasioni (27), che ha effettuato più passaggi chiave (16) e che ha tirato maggiormente nello specchio (25). Il Monza è la squadra della serie B 2021/22, al termine della regular season, con più dribbling riusciti (16 di media per partita, il 60%) e con più passaggi riusciti (405 di media per partita, l’83%) con Marrone e Donati leader del torneo in questa classifica (rispettivamente 55 e 52 in media per partita, ovvero 90% e 89%).

La panchina gol biancorossa

Al termine della regular season della serie BKT 2021/22, il Monza è risultata la compagine che ha segnato più reti provenienti dalla panchina: ben 21. Di fatto il 35% delle reti brianzole (57 totali) è arrivato da giocatori entrati in campo a partita in corso. La graduatoria di casa-Monza vede Gytkjaer a 5 reti, Ciurria a 4, Barberis e Machin a 2, Carlos Augusto, Colpani, D’Alessandro, Mancuso, Mazzitelli, Ramirez, Sampirisi e Vignato con 1 ciascuno.

I DUE ALLENATORI A CONFRONTO

Comanda Corini 2-1. Settimo incrocio ufficiale tra Eugenio Corini e Giovanni Stroppa con bilancio di 2 successi per il tecnico del Brescia, 3 pareggi ed 1 successo del mister biancorosso. Le squadre di Corini hanno sempre segnato nei 540’ presi in esame, 10 marcature complessive.

Corini cerca la prima vittoria. Quarta sfida ufficiale tra Eugenio Corini – da tecnico – ed il Monza: mister  del Brescia mai vittorioso: 2 pareggi ed 1 vittoria biancorossa lo score.

STROPPA vs BRESCIA

Domina il pareggio

Nei 7 precedenti da allenatore, tutti in serie B, Giovanni Stroppa ha sconfitto una sola volta la sua ex squadra, nell’andata di quest’anno, 2-0 al “Rigamonti” il 5 dicembre scorso; restante bilancio di 4 pareggi e 2 vittorie per le “rondinelle”. Stroppa è ex di giornata: da calciatore nel Brescia da gennaio a giugno 2000 in B, 17 presenze e 4 reti in match ufficiali e a fine stagione “rondinelle” promosse in serie A.

Derby sempre in B. L’ultimo gol bresciano in casa firmato…Stroppa!

Brescia-Monza atto 31 al “Rigamonti”: derby lombardo sempre e solo giocato nella storia in serie B. In casa delle “rondinelle” bilancio di 13 vittorie dei padroni di casa contro le 8 biancorosse e 9 pareggi. Il Brescia non fa gol al “Rigamonti” contro i brianzoli da 251’, gol di…..Giovanni Stroppa, oggi coach monzese……al 19’ di Brescia-Monza 1-0 del 12 marzo 2000.

Incluse le partite in Brianza, gare disputate in totale 60, vantaggio delle “rondinelle” per 22 successi contro i 18 monzesi e 20 pareggi a completare i conteggi.

La prima partita assoluta fra le due squadre risale al 30 settembre 1951, vittoria bresciana a Monza 3-2 con doppio vantaggio iniziale biancorosso grazie alle reti di Ceriotti (doppietta) e rimonta ospite con Malighetti, Matassoni e De Lazzari.

Per il secondo anno di fila potrebbe essere il Brescia a guastare la corsa verso la A del Monza: il 10 maggio di un anno fa, ultima di regular season, le “rondinelle” vinsero 2-0 allo “U-Power Stadium” (reti di Ayè al 69’ e Mangraviti al 78’) ed infransero le residue speranze di promozione diretta a vantaggio della Salernitana, che vinse 3-0 a Pescara.

Fonte: Footballdata.it