Conclusa da appena pochi giorni la sezione primaverile del Pontedera Music Festival, al via la sua quarta edizione summer, che com’è ormai da tradizione accoglie il pubblico nella frescura serale delle due bellissime locations all’aperto: il Piazzale Corradino d’Ascanio del Museo Piaggio e il Giardino di Villa Crastan in centro città.

Undici appuntamenti per l’edizione 2022 che vede la presenza di concerti di popular music, jazz, musica d’autore, ma anche di classica e flamenco, come nel concerto di anteprima del 5 luglio che ha avuto come protagonisti le coreografie di Patrizia Vennero con le musiche di Federico Pietroni  e Luigi Cardigliano.

Nel cartellone sono presenti artisti di fama internazionale, come nei due concerti jazz del fonè Music Festival, direzione artistica Giulio Cesare Ricci. Il 17 settembre The pianolessquartet vede protagonisti Gabriele Mirabassi clarinetto, Fulvio Sigurtà tromba, Enzo Pietropaoli contrabbasso e Marcello di Leonardo batteria; il 30 settembre Scott Hamilton Italianquartet, concerto di chiusura del festival, con  Scott Hamilton sax, Paolo Birro piano, Aldo Zunino contrabbasso e Alfred Kramer batteria. Altro appuntamento d’eccezione sarà il concerto del 25 agosto che vedrà la presenza di Frida Bollani Magoni, con la tappa pontederese del tour internazionale Piano e Voce.

Due concerti dedicati alla musica d’autore contemporanea italiana con artisti toscani di chiara fama: il 5 agosto con cantautore livornese Bobo Rondelli in CuoreLibero e il 26 luglio con i Vick Frida, in versione acustica, con la voce di Enrico Fridlevski.

Per la musica classica si conferma la collaborazione con il Livorno Music Festival con il Quartetto Klimt e giovani solisti del festival con il concerto del 7 settembre dedicatoa J. Brahms, mentre il 19 luglio, nell’auditorium dell’Accademia, il flautista Francesco Gatti, 1° flauto NoordNederlandOrkest, nell’ambito della Masterclass Internazionale di Flauto Dentro il Suono Summer School sotto la direzione di Giampaolo Pretto (1° flauto RAI di Torino), si esibirà con il pianista Simone Rugani.

Tre i concerti promossi dalle associazioni musicali del territorio: il concerto della Società Filarmonica di Peccioli dedicato alle musiche di Vasco Rossi, e il Trio Ausencias, il 24 luglio a Villa Crastan, con un viaggio nella musica sud-americana e popolare attraverso il violino, flauto e fisarmonica dei docenti dell’Accademia Musicale Pontedera, così come l’originale concerto del 3 settembre Pierino e il lupo in jazz, in cui un ottetto di fiati, piano e percussioni, eseguirà in prima assoluta la famosissima favola, già musicata da Prokofiev, in una completa riscrittura jazzistica realizzata e diretta dal M° Marco Vanni.

Il Festival è realizzato sotto la Direzione Artistica dell’Accademia Musicale Pontedera rappresentata dal suo direttore didattico Luigi Nannetti, della Fondazione Piaggio presieduta da Riccardo Costagliola e in collaborazione con l’etichetta discografica fonè diretta da Giulio Cesare Ricci, grazie al contributo della Fondazione Pisa e Unicoop Firenze e con il sostegno e patrocinio del Comune di Pontedera. L’ingresso è gratuito con oblazione volontaria salvo laddove diversamente indicato. Riduzioni per soci coop e dell’Accademia, dipendenti Piaggio e Comune di Pontedera.

Le modalità di prenotazione, obbligatoria, saranno indicati sulle pagine facebook del Festival, dell’Accademia e del Museo Piaggio, nonché sui rispettivi siti.