Sono stati assegnati complessivamente oltre 400.000 euro a tre istituti della Valdicecina, risorse che fanno parte del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per l’Istruzione contro la dispersione scolastica e le povertà educative e per il superamento dei divari territoriali.

“Si tratta di un finanziamento consistente – dichiara Viola Luti, assessora all’Istruzione del Comune di Volterra e presidente zonale della Valdicecina – che rappresenta un’opportunità  estremamente importante per il nostro territorio. Far parte, infatti, di un progetto nazionale che pone l’attenzione sulle fragilità per il contrasto alla dispersione e all’abbandono scolastico è fondamentale per poter difendere la centralità dell’istruzione e per favorire la formazione di cittadini consapevoli e in grado di essere liberi e autonomi. Una misura – conclude Luti – che aiuta le ragazze e i ragazzi, nella fasci 12-18 anni, che hanno difficoltà nella prosecuzione del loro percorso di studi, supportandoli attraverso progetti mirati che verranno integrati con quelli già esistenti e condivisi tra istituzioni del territorio”.

I beneficiari del nostro territorio:

I.C. Tabarrini di Pomarance oltre 78.000 euro

ITCG Niccolini di Volterra  oltre 213.000 euro

IIS Carducci di Volterra 111.000 euro

Le risorse sono assegnate direttamente alle istituzioni scolastiche sulla base di precisi indicatori relativi alla dispersione e al contesto socio-economico.