Il Pontedera riesce ad imbrigliare la Carrarese non concedendo mai la profondità alle bocche da fuoco di Baldini, riuscendo a leggere e sporcare tutte le linee di passaggio con un pressing alto e marcature preventive sui portatori di palla. I granata non si sono fatti apprezzare solo in fase di non possesso, ma anche sul piano della costruzione i granata hanno fatto intravedere incoraggianti miglioramenti, sfiorando in alcune circostanze anche la rete del vantaggio. La gara è stata condizionata – soprattutto nel primo tempo- da un forte vento che inevitabilmente ha condizionato il confronto, ma sarebbe ingiusto dare maggior rilievo alle condizioni atmosferiche rispetto ai meriti della squadra di Maraia.

Consueto 3-5-2 quello messo in campo dal tecnico, Fontanesi viene rilevato dall’ex Alessio Benedetti, Borri e Ropolo a completare il reparto. Caponi dirige le operazioni come suo solito in mediana, supportato dall’estro e la quantità di La Vigna e Calcagni, mentre Magrini e Mannini sono gli esterni. In attacco Pinzauti viene affiancato da Tommasini. La Carrarese risponde con un 4-2-3-1 a trazione anteriore, rispetto ad una settimana fa Baldini inserisce Carissoni e Alari in difesa, mentre Agyei viene alzato sulla linea dei centrocampisti con Caccavallo, Piscopo e Tavano in appoggio a Maccarone. Sono i padroni di casa ad avere un miglior approccio mentale: al 2′ Tommasini in posizione di scarso equilibrio calcia a lato e poco dopo Magrini chiama in causa Borra con una stilettata da fuori. Faticano i marmiferi a produrre il loro consueto gioco, Tavano e Maccarone rimangono imbrigliati nella ragnatela granata. Quando la truppa di Maraia si affaccia in avanti è pericolosa: nel finale di tempo ci provano Pinzauti e Calcagni trovano la respinta del portiere avversario.

Nella ripresa ci si attende una Carrarese più propositiva, ma sono ancora i padroni di casa ad andare vicini al vantaggio: La Vigna viene servito da Calcagni, entra in area e da posizione defilata calcia alto. ci prova anche Calcagni con un incursione dalla destra, il suo tiro viene respinto sul palo da Luca Ricci. Con il passare del tempo si propone in avanti con più continuità la compagine marmifera con una punizione di Valente respinta sul palo da Magrini

PONTEDERA- CARRARESE 0-0

PONTEDERA (3-5-2): Biggeri; A Benedetti (79′ Vettori), Borri, Ropolo; Magrini, Calcagni, Caponi, La Vigna (69′ Bruzzo), Mannini; Pinzauti (68′ R.Benedetti), Tommasini. A disp. Sarri, Marinca, Benassai, Giuliani,  Raimo,  Masetti, Marseglia, Prete. All. Maraia.

CARRARESE (4-2-3-1): Borra; Carissoni, Alari (87′ Rosaia), L. Ricci, G. Ricci; Agyei, Foresta; Caccavallo (53′ Bentivegna) Piscopo (52′ Valente), Tavano (63′ Biasci); Maccarone (62′ Coralli). A disp. Mazzini, Rollandi, Addiego, Cardoselli, Pugliese,  Karkalis. All. Baldini.

Arbitro: Colombo di Como. Cataldo/Ceccon