Ha preso il via questa mattina presso la scuola media inferiore “Renato Fucini” il progetto sociale alla base della partnership tra Toscana Aeroporti e Pisa S.C. con il supporto della Magistratura di San Marco.

Il Direttore Commerciale del Pisa Marco Aceto, accompagnato dai calciatori Alberto Masi e Marius Marin dal Responsabile Marketing Mattia Todaro e dal Supporter’s Liaison Officer (SLO) Nicola Barsotti insieme a Cristiano Scarpellini, Adriano Passetti, Luigi Castiello, Mirko Aconito e Alessio Franchi della Magistratura di San Marco hanno incontrato gli alunni di 2 classi della scuola media inferiore Renato Fucini ai quali hanno illustrato il progetto sociale in essere senza sottrarsi a domande degli alunni tifosi sull’andamento della squadra.

Occasione importante anche per sensibilizzare i giovani sui temi legati al valore educativo dello sport, al rispetto, al fair play, alla non violenza e al ‘tifo positivo’ inseriti nel progetto “Il calcio e le ore di lezione”. Quella odierna è stata soltanto la prima tappa di una serie di incontri che il Pisa, Toscana Aeroporti e Magistratura San Marco organizzeranno presso associazioni sportive, circoli per anziani, classi scolastiche e centri di accoglienza con l’obiettivo di regalare occasioni di condivisione e di integrazione offrendo circa 100 biglietti per ogni partita casalinga. Oltre al Complesso scolastico R. Fucini di Pisa, che raccoglie 2 scuole elementari e 1 scuola media, fanno già parte del progetto Aibacom Onlus, Associazione Italiana Balbuzie, Polisportiva La Cella e altre che si aggiungeranno nelle prossime settimane.

Nel corso dell’incontro sono state regalate alcune decine di biglietti agli alunni per la prossima partita di campionato che vedrà il Pisa ospitare l’Olbia.