La Polizia Municipale in questi giorni è stata impegnata su più fronti dalla lotta alla microcriminalità a interventi impegnativi per garantire il ricovero di persone con problemi psichici.

Mercoledì scorso sono state arrestate in flagranza di reato due cittadine, nomadi provenienti da Roma, resesi responsabili di un tentato furto ai danni di una famiglia di turisti giapponesi mentre si trovavano ad una fermata della Lam in via Bonanno. Le due fermate sono state condotte nella cella di sicurezza in attesa del processo per direttissima che si è svolto stamattina.

Nel corso di un intervento per dare esecuzione a due ordinanze di Accertamento Sanitario Obbligatorio (ASO) nella zona di Pisa Sud sono state impegnate quindici persone fra Polizia Municipale, Vigli del Fuoco e personale sanitario per cercare di convincere un uomo di corporatura robusta e in stato di forte agitazione, rinchiusosi in casa, a sottoporsi alle cure mediche che rifiutava. Altre sette persone fra Polizia Municipale, personale sanitario sono state impegnate nei confronti di soggetto violento, minaccioso e ostile ad ogni collaborazione, per fortuna finito senza conseguenze gravi.

«Ringrazio il corpo di Polizia Municipale – dice l’assessore alla sicurezza cittadina e alla Polizia Municipale Giovanna Bonanno – che è impegnato ogni giorno in interventi che richiedono grandi professionalità e doti umane non trascurabili. Merito di tutti se anche semplici operazioni di esecuzione di TSO o ASO riescono ad andare a buon fine senza conseguenze negative per nessuno. Grazie anche alla collaborazione fra tutte le Forze dell’Ordine e alla grande attenzione alle procedure operative che si rivelano decisive per la buona riuscita degli interventi».