Torna in campo il Pontedera dopo tre settimane, e lo fa affrontando la capolista del girone A: il Piacenza. Una sorta di battesimo di fuoco del nuovo anno per i granata. La truppa di Ivan Maraia, si appresta ad affrontare la truppa emiliana con il solito piglio battagliero, con la volontà di mettere il “bastone fra le ruote” al titolato avversario. Conto le Big del campionato il Pontedera ha sempre offerto buone prestazioni, giocando senza timori reverenziali. Certo, per fare il colpaccio ci sarà bisogno della partita perfetta.

Rientra Calcagni mentre Bruzzo e Riccardo Benedetti sono indisponibili: il modulo, sarà come sempre il 3-5-2. Borri, Alessio Benedetti e Ropolo a protezione del portiere Biggeri. Magrini e Mannini, come di consueto saranno gli stantuffi, Caponi a gestire le operazioni in mezzo al campo affiancato da Serena e La Vigna con Tommasini e Pinzauti in avanti.

Dirige il confronto Mario Vigile di Cosenza, coadiuvato dagli assistenti Massimiliano Magri di Soverato e Antonio Vono di Soverato. Calcio d’inizio alle 14.30, ecco le probabili formazioni del confronto:

PONTEDERA (3-5-2): Biggeri; A Benedetti, Borri, Ropolo; Magrini, Serena, Caponi, La Vigna, Mannini; Tommasini, Pinzauti. A disp. Sarri, Marinca, Benassai, Giuliani, Vettori, Calcagni, Raimo, Fontanesi, Masetti, Marseglia, Prete. All. Maraia.

PIACENZA (4-3-3): Fumagalli; Di Molfetta, Bertoncini, Silva, Barlocco; Nicco, Marotta, Della Latta; Sestu, Ferrari, Terrani. A disp. Calore, Ansaldi, Sylla, Bachini, Cuaz, Porcari, Fedato, Terrani, Romero. All. Franzini