Secondo turno interno per il Pontedera, che questo pomeriggio ore 15 riceve allo stadio “Ettore Mannucci” il Novara, nella gara valida per la 4^ giornata del girone A di serie C. Domenica contro l’Olbia è arrivata una vittoria, importante per rinsaldare fiducia e convinzione, dopo il “Rovescio” di Meda contro il Renate. Oggi contro i piemontesi si cerca quelle conferme, non soltanto a livello di risultato ma anche sul piano del gioco.

Non è un cliente facile la truppa di Banchieri, squadra ben costruita che ha ritrovato entusiasmo con i risultati ottenuti nella prima parte della stagione. Un mix fatto di giocatori giovani, ed elementi esperti che non hanno certo bisogno di presentazione come i vari Sbraga, Buzzegoli e Rodriguez soltanto per citarne alcuni. Ci vorrà quindi grande attenzione a mantenere equilibrio e rimanere in partita, non facendosi irretire dal palleggio avversario.

Il tecnico Ivan Maraia deve rinunciare, oltre all’infortunato Caponi (il cui ritorno in campo appare ancora lontano), a Risaliti squalificato. Nel consueto 3-5-2 ballottaggio in mediana fra Bernardini e Serena, mentre il rientrante De Cenco si gioca un posto con Semprini.

Le probabili formazioni

PONTEDERA (3-5-2): Mazzini; Cicagna, Piana, Ropolo; Pavan, Bernardini, Calcagni, Barba, Mannini; Tommasini, De Cenco. A disp. Sarri, Benassai, Bardini, Balloni, Serena, Bruzzo, Semprini, Danieli, Salvi, Pagliai, Negro. All. Maraia.

NOVARA (4-3-2-1): Marchegiani; Tartaglia, Sbraga, Pogliano, Cagnano; Collodel, Buzzegoli, Bianchi; Piscitella, Gonzalez; Bortolussi. A disp. Marchegiani, Marricchi, Barbieri, Bellich, Cassandro, Visconti, Fonseca, Nardi, Capanna, Peralta, Pinzauti. All. Guidetti (Banchieri squalificato).

Arbitro: Maria Marotta di Sapri. (Fine/Bocca).