Ieri sera Giovanni e Riccardo hanno condotto la ventiduesima puntata stagionale di “Eoraparloio“: come di consueto negli studi di PisainVideo si sono alternate le parole e le considerazioni degli ospiti fisici e dei collegamenti telefonici. Oltre alle parole dei tifosi, ieri è stato ospitato anche un freschissimo ex nerazzurro che ha lasciato la città della Torre nelle ultime ore del calciomercato invernale: Luca Verna. Il mediano adesso si trova a Terni, dove è approdato con la formula del prestito con diritto di riscatto. “La cessione è nata negli ultimi giorni del mercato, tanto è vero che ero partito con la squadra per la trasferta di Cremona” spiega il centrocampista. “Nel calcio però si deve essere pronti a questi momenti – continua – a Terni, anche se sono arrivato da poco, mi sto trovando bene. Tutti si stanno impegnando per farmi inserire al meglio“.

Onestamente mi è spiaciuto moltissimo lasciare un gruppo meraviglioso – prosegue Verna – inutile nascondere la realtà. Rimango legatissimo a tutti i miei compagni: sono veri amici, ma probabilmente in questo periodo la scelta di andare era la migliore possibile. Credo che nei prossimi mesi in nerazzurro avrei trovato meno spazio: le strade si sono separate di comune accordo con la dirigenza“. “Ho lasciato un Pisa che sta molto bene sia sul piano mentale che fisico. Tutti i ragazzi stanno benissimo e nello spogliatoio tutti sono pronti ad affrontare partite durissime: nel girone di ritorno le gare sono difficilissime“. “A Pisa ho centrato due promozioni in due campionato decisamente differenti – conclude Luca Verna – nel primo anno, con Gattuso, sono andato in rete con più continuità. Probabilmente influiva il tipo di squadra e il modo di giocare: sfruttavamo di più le ripartenze negli spazi e per me c’erano più possibilità. D’Angelo invece vuole una squadra che spinga in modo collettivo e quindi è più semplice segnare per gli attaccanti“.