“Il progetto finanziato da Comune di Vecchiano e Regione Toscana prevede anche un ciclo di Webinar e un Contest su Instagram. Tutte le iniziative sono gratuite e aperte ai cittadini”

Ha preso il via questa mattina sabato 17 aprile lo Sportello IoeVecchiano, finalizzato all’ascolto e orientamento-formativo, socio educativo rivolto alla cittadinanza, in particolare ad adolescenti e genitori, e messo a punto dalla Cooperativa Arnera. “L’attività dello Sportello rientra in un progetto più ampio, dal titolo “Elaborazioni di Genere”, finanziato dal Comune di Vecchiano e dalla Regione Toscana e realizzato dalla stessa Arnera, che si sviluppa su tre direttrici principali”, spiegano il Sindaco Massimiliano Angori e l’Assessore alla Politiche Scolastiche e Sociali, Lorenzo Del Zoppo.
“Oltre all’attività dello Sportello, infatti, dal 27 aprile partirà un ciclo di Webinar rivolti agli adulti ed alle famiglie del territorio vecchianese, che vedrà l’intervento di psicologi e psicoterapeuti dell’Istituto Minotauro di Milano, che da trent’anni si occupa di attività di ricerca-formazione e consultazione-psicoterapia, focalizzando le proprie attività anche sulle esigenze di bambini, adolescenti e giovani adulti. Gli Webinar si svolgeranno martedì 27 aprile, martedì 4 e martedì 11 maggio dalle 18.30 alle 20. Sia il servizio dello Sportello che la partecipazione ai Webinar è totalmente gratuita. Infine, vi sarà una iniziativa aperta a tutti, e pensata particolarmente per preadolescenti ed adolescenti: sarà infatti realizzata una nuova edizione dell’Instagram Contest #IoeVecchiano, che chiederà ai giovani del territorio di raccontare attraverso degli scatti fotografici le proprie emozioni relative a questo particolare periodo di emergenza che li coinvolge in prima persona. Abbiamo voluto fortemente attivare questo percorso poliedrico e con varie ricadute positive per i nostri giovani, perché si basa su elementi fondamentali quali la lotta concreta alla discriminazione, al bullismo e al cyber bullismo, puntando a una sempre maggiore diffusione della educazione alla parità di genere, sensibilizzando le ragazze e i ragazzi a tali tematiche”, aggiungono Angori e Del Zoppo.

“Lo sportello è aperto a tutti i cittadini, con una particolare attenzione rivolta a giovanissimi e adolescenti e famiglie, che rappresentano soggetti sensibili e strategici, soprattutto in questo momento storico particolare, dove la pandemia ha stravolto bisogni e abitudini e soprattutto ha fatto esplodere in modo importante le fragilità e aumentato considerevolmente un disorientamento generale”, spiegano da Arnera. “Il distanziamento sociale, la didattica a distanza, le restrizioni legate all’emergenza sanitaria hanno comportato grandi cambiamenti nella vita sociale dei ragazzi e delle ragazze, e l’impatto psicologico, anche nella differenza di genere, è stato diverso nell’affrontare la chiusura. Le ricadute sulla crescita degli adolescenti, dopo quasi un anno di pandemia, sono pesanti: apatia, mancanza di fiducia, paure noia e soprattutto nessuna relazione e contatto fisico, stravolgendo completamente lo spazio emotivo e affettivo. Il ciclo di Webinar avrà, poi, lo scopo di far riflettere le famiglie e fornire strumenti operativi per una gestione consapevole della tecnologia in questo momento storico, che ci pone di fronte a nuove sfide educative, sempre più importanti da affrontare con una efficace sinergia tra istituzione scolastica e famiglie e operatori del settore. Infine, abbiamo pensato di mettere in campo, un’azione sui social, evitando comunque l’eccessivo isolamento che la tecnologia può comportare e che va ad aggiungersi all’isolamento forzato di questo periodo. Il Contest #IoeVecchiano rappresenta un’opportunità in cui la nostra Cooperativa, consapevole osservatrice del mondo adolescenziale, vuole lanciare una scommessa e provare a creare uno spazio virtuale “positivo e protetto” dove incontrare i ragazzi e le ragazze offrendo loro la possibilità di esprimere il modo migliore di sentirsi a casa”

“Sono particolarmente felice di assistere alla partenza di questo ulteriore progetto, realizzato grazie alla collaborazione della Cooperativa sociale “Arnera” e il Comune di Vecchiano, finanziato dalla Regione Toscana e dallo stesso ente comunale, che vedrà l’attivazione di uno sportello di ascolto”, afferma la Presidente del Consiglio di Istituto, Sara Ursino. “In questo progetto i protagonisti saranno tutti i cittadini, ma in particolar modo, le giovane e i giovani adolescenti, ai quali sarà data l’opportunità di interagire direttamente, con esperti pronti ad accoglierli. Sappiamo bene cosa ha significato questo periodo in cui, la chiusura delle scuole, l’impossibilità di partecipare a qualsiasi evento, abbia minato la vita dei nostri figli, i quali hanno trovato, nell’uso dei social network, l’unico modo per rimanere in contatto con il loro pari e l’esterno; ma questo mondo virtuale nasconde molti pericoli, penso ad esempio al cyber bullismo, a quanto questo possa estraniarli e disorientarli, innescando il loro paure e fragilità, che potrebbero, lasciare cicatrici permanenti. Questo progetto nasce, con l’obiettivo, di aiutarli a creare un luogo, sia fisico che virtuale, sicuro, nel quale potersi confrontare e trovare risposte adeguate. Non solo per loro, ma anche per i genitori che, in questi lunghi mesi, hanno dovuto vedere, i propri figli perdere la fiducia, sprofondare nell’apatia, avere paura, senza sapere come aiutarli, rischiando di perdere autorevolezza e scivolando nel permissivismo. Il progetto si pone come obiettivo quello di vivere i social come un’opportunità di mantenere i rapporti con i pari e l’esterno, ma in maniera costruttiva, promuovendo la cultura, la riflessione, con consapevolezza ed efficacia. Auguro a questo progetto di realizzarsi brillantemente e ringrazio chi, come la Cooperativa Sociale “Arnera” e il Comune di Vecchiano, crede che investire su queste tematiche significhi investire sul proprio futuro”.

Ricordiamo che lo Sportello di Ascolto #IoeVecchiano è attivo ogni sabato mattina a Vecchiano dalle 11 alle 13, con colloqui telefonici in videochiamata o di persona, al quale è possibile accedere previa prenotazione al 3203824890. Il servizio è gratuito.
(Per info e prenotazioni tel 3203824890 o mail sportelloascoltovecchiano@arnera.net)
Per accedere ai Webinar in partenza dal prossimo 27 aprile, inoltre, è necessario contattare il numero 3923348630, oppure inviare una mail a sportelloascoltovecchiano@arnera.net
Daremo invece puntuali informazioni sulla partenza del Contest #IoeVecchiano
attraverso i nostri canali istituzionali e i canali della Cooperativa Arnera.