Ieri sera, ancora una volta lontano dagli studi di PisainVideo, è andata in onda la trentaduesima puntata stagionale di “Eoraparloio“, la storica trasmissione che Giovanni e Riccardo dedicano interamente alle parole e ai pensieri di addetti ai lavori e tifosi. Uno degli interventi ospitati è stato quello di Danilo Sanguineti, giornalista del Corriere Mercantile di Genova, che ha dato la sua lettura al campionato della Virtus Entella, formazione appena retrocessa in Serie C che lunedì 10 maggio chiuderà la stagione proprio a Pisa.

“L’Entella probabilmente ha pagato un prezzo carissimo a causa del Covid. Quando a marzo dello scorso anno si fermò il campionato, la squadra era a ridosso della zona playoff. Poi, al ritorno in campo a fine giugno, la formazione si salvò alla penultima giornata con grande affanno. Da quel momento in poi la società ha commesso errori su errori: di valutazione, tecnici e dirigenziali. Una serie di avvenimenti sfortunati ma molto prevedibili hanno portato a una retrocessione annunciata” afferma Sanguineti.

Il giornalista ligure continua: “Questo scotto probabilmente verrà pagato ancora da altre società. Sono problematiche che accomunano diversi club: sul piano finanziario temo che ci saranno molte brutte sorprese riguardo ai libri contabili, comprese squadre di Serie B. Ci sono casi lampanti di società che negli scorsi anni sono state tenute in piedi artificialmente, per poi franare a terra fragorosamente non appena sono terminati i sostegni esterni più o meno leciti”.