Inaugurato giovedì pomeriggio il chiosco-bar progettato e realizzato dal Comune di Calci al Parco delle Fonderie.

Una struttura che, specie nel particolare momento storico che stiamo vivendo, assume un doppio, importante significato. Se da una parte infatti il chiosco potenzierà l’offerta e la qualità del parco più frequentato e attrezzato del paese in località La Corte, dall’altra contribuisce a creare in un periodo storico molto difficoltoso un’occasione di lavoro sul territorio.

Infatti la struttura – ideata, progettata e realizzata dal Comune di Calci per un valore di circa 45mila euro –, in seguito ad un bando pubblico emanato per il suo affidamento, è stata data in locazione per 6 anni a Mirko Battaglini che eserciterà attività di somministrazione di alimenti e bevande.

La struttura è stata realizzata con moduli prefabbricati coibentati uniti da un pergolato che collega due diverse zone; da un lato il chiosco preceduto da un piccolo spogliatoio, dall’altro un servizio igienico e un piccolo magazzino laterale.

Dopo il taglio del nastro, in presenza di tutta la giunta comunale, Mirko Battaglini ha detto: “Un giorno importante per La Corte, un giorno che segna la ripartenza e che assume un duplice significato sia per questa frazione frequentatissima da bambini e famiglie sia perché oggi ha inizio una nuova avventura professionale in un periodo difficilissimo per il paese intero. Sono contentissimo di poter far qualcosa per il mio paese e di farlo proprio in questo luogo”.

A concludere a nome della giunta il sindaco Massimiliano Ghimenti: “Un ambizioso obiettivo di mandato diventa oggi realtà e, insieme ad esso, anche un’ulteriore opportunità per valorizzare ancora di più il frequentatissimo – e in fase di implementazione – parco delle fonderie a vantaggio di bambini, famiglie e visitatori. Ringrazio Mirko Battaglini per aver accolto e colto questa sfida: credendo in questa opportunità ha dato un senso alla scelta fatta dalla nostra amministrazione anni fa e un servizio alla collettività intera”.