Un totem collocato davanti all’ex furgone di Gianfranco Simoncini. Con una cerimonia sentita e partecipata, è stata posizionata la targa che ricorda l’amato e compianto concittadino, alla presenza dei suoi familiari. Per l’amministrazione comunale erano presenti le assessore Bice Del Giudice (cultura) e Giulia Guainai (associazionismo). “L’installazione del totem – ha detto Bice Del Giudice – fa seguito a una donazione da parte degli eredi del nostro compianto concittadino, Gianfranco Simoncini, avente ad oggetto il furgone che lui utilizzava per la sua attività professionale. Un furgone che, al momento della sua morte, è stato trasformato per volontà della famiglia in un’opera artistica, ideata dai ragazzi del Liceo Russoli e realizzata dalla studentessa Giulia Luzzi. Questo furgone è stato collocato nello spazio di fianco alla palestra di via Galilei, proprio come ricordo del lavoro e del contributo che Gianfranco Simoncini ha dato allo sviluppo delle attività culturali della nostra città. Noi, all’indomani del nostro insediamento, abbiamo pensato a questa installazione affinché fosse chiara la riconoscenza per il dono fatto all’amministrazione comunale”. Il furgone, posizionato in un luogo strategico e frequentato soprattutto da giovani, dovrà servire anche come elemento di riflessione. “Questo totem – hanno concluso all’unisono Del Giudice e Guainai – deve essere di monito per i ragazzi che frequentano quell’area a sentirsi parte di quel cambiamento che soltanto l’apertura all’arte e alla cultura può contribuire a realizzare”.