Consegnate stamani a dieci nuclei familiari residenti a Pisa le chiavi dei rispettivi alloggi popolari di cui sono risultati assegnatari. A eseguire la consegna il sindaco di Pisa Michele Conti e l’assessore alle politiche sociali e abitative Veronica Poli, che hanno accolto le famiglie a Palazzo Gambacorti e hanno approfittato dell’occasione per fare gli auguri di buon Natale e di un futuro più sereno, grazie all’assegnazione della casa. Per Apes era presente il direttore Romina Cipriani.

«Consegnare le chiavi a dei concittadini – ha dichiarato il sindaco Michele Conti – è sempre un motivo di gioia e di orgoglio: la casa è il primo tassello per l’inclusione sociale, la base su cui costruire il proprio futuro. Stamani, a pochi giorni dal Natale, abbiamo assegnato alloggi popolari a dieci famiglie pisane, ma continueremo a lavorare per quelle che ancora la aspettano. Il Comune di Pisa ha investito 2,3 milioni di euro dall’inizio del mandato amministrativo per ristrutturare gli alloggi che erano rimasti vuoti e farli tornare immediatamente disponibili. Ma non ci siamo fermati qui: abbiamo colto tutte le opportunità di finanziamento disponibili, programmando interventi per recuperare il patrimonio ERP esistente, incrementare l’offerta di nuovi alloggi e migliorare edifici, condomini, servizi e aree comuni. Tra i progetti più importanti già finanziati che andranno ad incidere sulla qualità della vita degli inquilini, ricordo gli interventi del Pinqua e i circa 400 alloggi che verranno riqualificati con il cosiddetto Superbonus del 110%».

«La casa è un bene essenziale – ha detto l’assessore Veronica Poli – e il primo tassello per consentire l’inclusione sociale di tutti i cittadini. Poter consegnare a dieci famiglie le chiavi della loro nuova abitazione, a pochi giorni dal Natale, è per me motivo di soddisfazione e una grande emozione, perché significa dare una risposta concreta ai cittadini in difficoltà e offrire loro una speranza di vita migliore. Agli alloggi consegnati oggi se ne aggiungeranno altri 5 che consegneremo ad altrettante famiglie ad inizio anno nuovo. Auguro a tutte le famiglie assegnatarie una buona vita nella nuova casa, che dovranno mantenere bene, perché è affidata a loro ma è un bene pubblico». 

Con la consegna odierna sono 207 gli alloggi comunali consegnati da inizio mandato, di cui 46 nell’anno 2021, per una spesa di oltre 2,3 milioni di euro. Risorse stanziate direttamente dal Comune per ristrutturare gli alloggi che erano rimasti vuoti e farli tornare immediatamente disponibili a risolvere le esigenze dei cittadini senza casa. Altri 40 alloggi verranno ristrutturati e assegnati nei prossimi 2 anni con un investimento di circa un milione di euro. Sono stati, inoltre, avviati e programmati cantieri per la realizzazione di 144 nuovi alloggi Erp tra i quartieri del Cep, Sant’Ermete, San Marco/San Giusto, I Passi e via Pietrasantina.