La pandemia non è stata svantaggiosa per tutti: quelli che erano megacapitalisti, hanno visto crescere la propria ricchezza trasformandosi in gigacapitalisti. È il paradigma di un nuovo monopolio che ambisce a influenzare non soltanto ciò che si può comprare, ma anche i pensieri. Suggerimenti e indicazioni per rallentare questa “cavalcata” verso una ricchezza smisurata li propone Riccardo Staglianò, giornalista della Repubblica che, mercoledì 28 settembre, presenta alla Scuola Superiore Sant’Anna (ore 17.30aula 3 della sede centrale di piazza Martiri della Libertà 33, Pisa), il suo libro intitolato Gigacapitalisti, edito da Giulio Einaudi. “Bezos, Musk, Zuckerberg e il resto del club degli ultraricchi valgono, da soli, più di molti Stati. E spesso contano anche di più. Ma le fortune troppo concentrate non fanno bene nè al mercato nè tantomeno alla società”, come sottolinea Riccardo Staglianò. Con l’autore partecipano alla discussione Giovanni Dosi,Giacomo Gabbuti, Maria Enrica Virgillito, tutti dell’Istituto di Economia della Scuola Superiore Sant’Anna. Modera il dibattito Andrea Roventini, economista della Scuola Superiore Sant’Anna.

  Evento in presenza, disponibile in diretta sul canale YouTube della Scuola Superiore Sant’Anna, al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=udvrqFPZfk4 .