Si sta svolgendo in questi giorni la premiazione delle classi vincitrici del concorso “Pensiero di Natale 2019”, organizzato dall’azienda di trasporto CTT Nord in collaborazione con la Conferenza dei Sindaci dell’area pisana, i Cred della provincia di Pisa e l’Ufficio Scolastico pisano. Dieci delle classi vincitrici riceveranno come premio un ingresso gratuito al Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa. Questa collaborazione rientra in un accordo di carattere generale tra CTT Nord e il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa.

Grazie all’accordo, i gruppi di studenti che raggiungono il Museo con il mezzo pubblico (dietro esibizione del biglietto timbrato), e i cittadini in possesso di un abbonamento CTT, possono usufruire di una tariffa ridotta per l’ingresso al Museo.

Il Museo di Storia Naturale sposa con entusiasmo la politica CTT Nord di creare una maggiore sinergia tra le aziende che operano sul territorio e consentire ai cittadini di usufruire e ottimizzare i servizi proposti ritenendo interessante coinvolgere tutte le categorie sociali creando condizioni favorevoli all’utilizzo del bus come mezzo di trasporto per motivi di risparmio, di ecologia, di sicurezza e non ultimo il ritorno ad un rapporto sociale che l’uso dell’auto ha completamente ribaltato. La CTT Nord si impegna a comunicare l’opportunità ai suoi clienti attraverso comunicazioni all’utenza in distribuzione presso le biglietterie e informative alle scuole che saranno trasmesse dall’Ufficio Scolastico, pubblicizzando altresì le iniziative del Museo come mostre temporanee ed eventi.

Il Presidente di CTT Nord Andrea Zavanella, entusiasta della collaborazione con il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa, da parte sua rimarca l’impegno in questi anni dell’Azienda, nella stipula di accordi similari in tutti i territori dove CTT opera, in maniera da favorire un connubio perfetto fra trasporti, cultura, ambiente e scuola.

La direttrice del Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa, professoressa Elena Bonaccorsi, sottolinea l’importanza di questo accordo che incentiva l’uso del mezzo pubblico per adulti e studenti, perché è nelle concrete scelte quotidiane che passa l’educazione al rispetto per l’ambiente e l’attenzione alle generazioni future, da sempre due aspetti fondamentali per il museo.